Slowd nel Italian Book of Innovation

Si potrebbe dire che ogni raccolta o libro è figlio di una selezione, che ogni selezione è soggettiva e che poteva pescare materiale altrove ed è vero. Ma sta di fatto che qualcuno si è preso la briga di includerci in una classifica che seppur di parte, seppur farcita di buzzworlds :=) e ad alto rischio di non essere significativa se non fosse per la reputazione di un editore come Rizzoli, è un pezzo di carta stampato, pubblicato e distribuito.
Per noi a Slow/d è quindi roba forte e  ci svegliamo felici come bambini selezionati dal “The Italian Book of Innovation” edito da Rizzoli , insieme ad amici come i fondatori di Osvehicle Office, Neuron Guard a tante altre imprese e progetti che seguiamo con ammirazione, in molti casi anche parecchio più grandi di noi e di ben altra stazza.

Ma alla fine siamo sotto Natale e alle favole si deve ancora poter credere.
Auguri a tutti!