Usabilità delle Competenze in manifattura: un prototipo di lavoro per il rilancio dei distretti

L’usabilità delle competenze è un concetto che sto elaborando da un pò, forse come risultato di una serie di riflessioni sul mondo globalizzato, la manifattura e le piattaforme digitali.

Il Comune di Milano sta facendo un gran bel lavoro di attivazione di una comunità di pensiero intorno ai temi della produzione urbana. L’evento di lancio di una rete di soggetti e di tematiche legate alla manifattura urbana ci ha visti coinvolti in un momento di presentazione che abbiamo interpretato più come news corner che come pitch-noia-moment, così come suggerito, giustamente, dall’organizzazione.

Per noi la novità del momento è una ricerca che stiamo portando avanti da alcuni mesi sul rilancio dei distretti produttivi.

Quello dell’Usabilità delle Competenze è un ragionamento che parte da diverse considerazioni e lavoro su tanta letteratura prodotta negli ultimi anni sulle cause di successo e insuccesso dei cluster specializzati. Ad oggi vuole essere un tentativo di riordinare le idee su tutto ciò che riguarda produzione distribuita, sistemi di competenze, localizzazione vs aggregazione dinamica e sistemi digitali.

La domanda fondamentale al momento è: cosa serve per rendere un cluster di imprese – capaci di produrre un certo tipo di prodotto – attrattivo per il product manager del ventunesimo secolo?

Presto nuove sul blog di Slowd (che presto sfornerà un sito nuovo di zecca) , qui intanto la breve presentazione che ho tenuto a Manifattura Milano Camp.

 

 

Slowd nel Italian Book of Innovation

Si potrebbe dire che ogni raccolta o libro è figlio di una selezione, che ogni selezione è soggettiva e che poteva pescare materiale altrove ed è vero. Ma sta di fatto che qualcuno si è preso la briga di includerci in una classifica che seppur di parte, seppur farcita di buzzworlds :=) e ad alto rischio di non essere significativa se non fosse per la reputazione di un editore come Rizzoli, è un pezzo di carta stampato, pubblicato e distribuito.
Per noi a Slow/d è quindi roba forte e  ci svegliamo felici come bambini selezionati dal “The Italian Book of Innovation” edito da Rizzoli , insieme ad amici come i fondatori di Osvehicle Office, Neuron Guard a tante altre imprese e progetti che seguiamo con ammirazione, in molti casi anche parecchio più grandi di noi e di ben altra stazza.

Ma alla fine siamo sotto Natale e alle favole si deve ancora poter credere.
Auguri a tutti!

Vinegraal: design e crowdfunding al servizio di una storia centenaria

Schermata 2016-04-15 alle 08.35.47

 

Per Slow/d ha significato un anno di lavoro con diversi partner, un cliente speciale come l’associazione culturale che tutela un prodotto speciale, come l’aceto balsamico tradizionale.

Missione: sviluppare un progetto di innovazione per supportare la Consorteria Aceto Balsamico Tradizionale di Modena in occasione del sul 50° compleanno.

Come abbiamo fatto? Con il design, facile!

Qualche ingrediente: una serie limitata di 500 bottiglie di balsamico extravecchio, 10 designer, porcellane stampate in 3D, crowdfunding.

http://vinegraal.com per tutte le informazioni del caso.

Manufactuirng Recovery Toolkit goes Bruxelles

Tomorrow, wednesday 8th July, I’ll have the honour to present the Manufacturing Recovery Toolkit to the community of CAPS2015, the international conference about Collective Awarness Platforms for Sustainability and Social Innovation.

It will be a short intervention, but really believe that in Bruxelles we have the chance to engage some other good and valuable contributors.

Continua a leggere Manufactuirng Recovery Toolkit goes Bruxelles

R2B Bologna – Le imprese e i maker: un dialogo possibile

Le imprese e i maker: un dialogo possibile a supporto dell’innovazione dell’ecosistema produttivo regionale.

Questo il titolo della chiacchierata che faremo con Stefano Micelli alla Fiera di Bologna per Research 2 Business,  il  prossimo 4 giugno presso l’arena del padiglione 33.

Si parlerà della rete della manifattura digitale dell’Emilia-Romagna in prossimità della costituzione dell’associazione ufficiale e del rapporto necessario tra makers e imprese.

Qui il link alla pagina dell’evento.

Manufacturing Recovery Toolkit kickoff

(in italiano vedere questo articolo)

I’m very proud, as everyone at Slowd, to announce that the Manufacturing Recovery Toolkit will be launched at Ouishare Fest 2015 on May the 20th.

A workshop I’ll guide will try to build the first project team members and to plan the development of the initiative.

WHY // Small and medium manufacturing enterprises across Europe are completely alone in facing the future and imaging what’s next. They have been abandoned by trade associations and unions that, at the same time, have become incapable to read the markets and the society at large.
They are facing fast cultural changes that cannot be interpreted without a new consciousness about what cooperations and collaboration means today, technology approach and collective intelligence potential, platforms and business modeling techniques.

Continua a leggere Manufacturing Recovery Toolkit kickoff